Chiudi X



Domotica: una mini guida

Domotica, home automation, "casa intelligente"... tanti modi diversi per definire il medesimo concetto, ovvero quello di uno spazio abitativo dove i sistemi elettrici ed elettronici comunicano fra loro, allo scopo di migliorare la qualità della vita, la sicurezza e i consumi domestici di chi vive al suo interno.

1. Cos'è la domotica?

Il termine domotica deriva dalla contrazione del nome "domus" (casa) e dell'aggettivo "automatica". Nota anche come "home automation", è la scienza che ha per oggetto lo studio delle tecnologie atte a migliorare la vivibilità dello spazio abitativo.
In sostanza, è il sistema pensato per fare interagire gli elementi, le apparecchiature e i sistemi elettronici della casa, semplificandone la gestione.

2. Cos'è la domotica assistenziale?

Con la definizione di domotica assistenziale ci si riferisce a quella branca della domotica che si occupa di fornire soluzioni alle persone con disabilità, motorie o cognitive, e agli anziani.
In questo modo, chi abita all'interno della casa domotica avrà la vita semplificata, mentre le persone che l'assistono godranno di maggiore sicurezza e controllo su quanto avviene all'interno degli spazi domestici.

3. Cos'è un impianto domotico?

Un impianto domotico è un sistema che coinvolge più elementi e dispositivi della casa, mettendoli in comunicazione fra loro. Generalmente, il cuore del sistema è costituito da un'unità centrale, come un PC dedicato o una centralina, a cui è affidata l'integrazione e la gestione dei diversi dispositivi periferici.

4. Cos'è una casa intelligente?

Con casa intelligente, o smart home, si intende un ambiente abitativo dove i sistemi e le apparecchiature in esso presenti sono in grado di svolgere funzioni autonome (in maniera parziale o totale), oppure precedentemente programmate dall'utente. Una casa intelligente migliora la qualità della vita di chi la abita, semplificando la messa in atto di quelle azioni che si svolgono in maniera ripetitiva, aiuta a risparmiare energia, controllando i consumi e utilizzando in modo razionale luce naturale e luce artificiale, e protegge i propri abitanti aumentandone la sicurezza, attraverso sistemi d'allarme o rilevatori di incidenti (fumo, allagamento, sovraccarichi elettrici ecc..).

5. In quali campi può essere applicata la domotica?

La domotica può essere applicata tanto alle soluzioni residenziali (ed è allora nota come home automation), quanto alle strutture non residenziali come uffici, centri commerciali o stabilimenti industriali. In quest'ultimo caso, la domotica prende il nome di building automation.

Domotica7. Quali sono i principali servizi domotici dedicati ad un'utenza residenziale?

Grazie ai sistemi domotici, è possibile gestire diversi elementi della casa. Fra questi, si contano:

  1. Finestre, tapparelle, persiane, screen verticali o tende
  2. Punti di accesso, come cancelli, porte e garage
  3. Sistemi di videosorveglianza, videocitofonia e antintrusione
  4. Impianti di riscaldamento e climatizzazione
  5. Impianto di illuminazione
  6. Tende da sole, pergole e schermature solari in genere

8. Come posso attivare le varie funzioni di un sistema domotico wireless?

La gestione delle funzioni di un sistema domotico wireless è generalmente affidata a un telecomando o a schermi touch screen (azionabili direttamente dalla centralina, ma anche dai dispositivi ad essa collegati, come il computer o il proprio smartphone). Una volta selezionata l'opzione desiderata, essa sarà tradotta in comando dall'unità centrale e raggiungerà i dispositivi interessati.

9. La gestione di una casa intelligente richiede un training specifico?

La tecnologia di ultima generazione, riservata alla gestione dei sistemi domotici wireless, è generalmente intuitiva e di semplice utilizzo. Una volta integrati nel sistema, gli elementi sono facilmente controllabili tramite un'interfaccia sviluppata per l'utente, al quale non è pertanto richiesta una specifica formazione.

10. Quali sono i vantaggi d'installazione di un sistema domotico wireless a casa?

I vantaggi offerti dalla domotica wireless sono molteplici. In particolare, si hanno significativi benefici a livello di:

  1. Comfort, grazie alla possibilità di gestire facilmente tutti i dispositivi connessi, creando scenari e condizioni ideali per ogni ambiente, in funzione delle proprie preferenze e abitudini, gestendo tutte le funzionalità tramite smarthphone, tablet o PC;
  2. Sicurezza - un sistema domotico consente di proteggere la propria casa da qualsiasi tentativo di effrazione, ma anche da ulteriori rischi quali fughe di gas, allagamenti o incendi;
  3. Risparmio e rispetto ambientale - i consumi possono essere controllati e ottimizzati dal sistema, con il risultato di un netto contenimento dei costi energetici;
  4. Controllo e comunicazione - la SMART HOME facilita il controllo degli accessi, permettendo il videocontrollo locale e a distanza via telefono, cellulare o tramite connessione a Internet;
  5. Prolungamento della "vita utile" dell'edificio.

11. Come un sistema domotico wireless mi permette di risparmiare energia?

Un sistema domotico wireless può essere dotato di strumenti accessori, espressamente progettati per ottimizzare i consumi. Fra questi figurano gli apparecchi per la verifica dei sovraccarichi, i sensori capaci di monitorare il livello di luce esterna, attivando il sistema di illuminazione domestico solo verso l'ora del crepuscolo, o i termostati in grado di controllare la temperatura, adeguando l'impianto di climatizzazione (o di riscaldamento) di conseguenza.

12. L'utilizzo di un sistema domotico wireless può permettermi di risparmiare sulle bollette?

Sì, grazie ai nuovi sistemi di controllo e di contenimento dei consumi. Si stima che, in una SMART HOME, sia possibile ridurre il costo delle bollette fino al 30%.

Domotica wireless: gestisci la tua casa tramite iPhone o tablet13. Posso gestire la mia casa tramite iPhone o smartphone?

I sistemi domotici di tipo wireless sono controllabili anche tramite telefono e rete internet. Ciò significa che si ha accesso alla gestione della propria casa anche a distanza. Inoltre, è spesso possibile impostare opzioni per ricevere e-mail o SMS in situazioni di allarme, ad esempio all'attivazione dell'antifurto o al rilevamento di un'eventuale fuga di gas.

14. Posso creare i vari scenari/eventi per la gestione della mia casa?

Sì, è possibile creare eventi che semplifichino le quotidiane azioni di routine.
Ogni scenario combina una serie di operazioni differenti, precedentemente programmate dall'utente. Uno scenario tipo è quello notturno: si spengono le luci e la diffusione sonora dell'abitazione, si chiudono le tapparelle e si attiva il sistema di allarme. Lo scenario viene memorizzato nel sistema e può essere richiamato con un semplice comando o attivarsi autonomamente ad un orario prestabilito.

15. Posso rendere la mia casa intelligente anche se si basa su un impianto tradizionale?

Sì, grazie ai comandi in radiofrequenza. I sistemi di domotica wireless possono essere installati a parete e non necessitano, pertanto, di interventi strutturali dell'edificio. Rappresentano quindi un'ottima soluzione per ampliare un impianto già installato o per intervenire in stabili sottoposti a vincoli architettonici.

16. Posso ottenere alcuni incentivi statali per automatizzare la mia casa?

Sì, l'installazione di un sistema domotico wireless rientra nell'agevolazione della detrazione fiscale del 50%, ai sensi dell'art. 16-bis del T.U.I.R. Tale incentivo è valido tanto per i proprietari di un immobile, quanto per chi è in affitto o in usufrutto.
Inoltre, esistono ulteriori contribuiti pubblici per la domotica, il cui accesso è legato a variabili come patologia invalidante o disabilità, reddito familiare, eventuali certificazioni di diversa tipologia.

Vorresti avere nella tua abitazione un sistema di domotica wireless?

Richiedi un preventivo!

Gratuito e senza impegno!

Scopri le ultime soluzioni per la tua casa

Altri articoli che ti possono interessare